Mini storia dell' ARRICCIATO PADOVANO

 

In Olanda, verso il 1700, si ebbero i primi Canarini Arricciati. Da qui scaturirono tutte le razze arricciate e quindi anche il nostro "Arricciato Padovano". Verso il 1930 in Lombardia vennero realizzati alcuni incroci di canarini che portarono alla selezione del "Milan-bianco". Purtroppo oggi tale canarino è scomparso. In quel periodo vennero realizzati alcuni incroci con canarini ciuffati con lo scopo di creare un canarino Arricciato ciuffato. I1 primo a realizzare tali incroci fu l'allevatore Zanovello di Padova. Dalla città del suo ideatore prese quindi il nome il nostro canarino:

 

"Arricciato Padovano"

 

Verso il 1960 erano state fissate le caratteristiche salienti della nuova razza e, in concomitanza del Campionato Mondiale di Rotterdam, venne richiesto alla COM il riconoscimento. Tale riconoscimento, però, avvenne solo nel 1974 in occasione del Campionato Mondiale di Antibes. I problemi per il nostro canarino non erano tuttavia ancora finiti in quanto era stato riconosciuto solo per il soggetto ciuffato e non il soggetto con Testa Liscia (non è possibile, a meno di andare incontro a molte morti e tanti ciuffi malfatti, accoppiare due soggetti ciuffati). Venne quindi trascurata la selezione del partner ideale del Padovano preferendo il Milan-bianco come soggetto a testa liscia, con conseguenti problemi nelle arricciature anomale, specialmente nella testa e nel collo.

 

Nel 1976 la Commissione Tecnica ufficializzò in modo definitivo ed inequivocabile le caratteristiche proprie della Razza, con la pubblicazione dei nuovi "Criteri di Giudizio" e con una serie di articoli apparsi su I.O. nel 1984.

 

Il soggetto Testa Liscia fu riconosciuto dalla COM nel 1980, ed infine nel 1982 la COM ammise tutti i colori a concorso.

 

Oggi possiamo ritenerci fortunati nell'avere a disposizione uno standard ben definito con una descrizione estremamente dettagliata nei Criteri di Giudizio della FOI .

 

Purtroppo molti soggetti mostrano una deviazione più o meno marcata da tale standard ed è compito di ogni buon allevatore di Padovalli e del Club fare di tutto perché queste deviazioni siano solo una spiacevole parentesi e non l'inizio della fine di questo splendido canarino.

 

Nel 1999 (a 19 anni dal riconoscimento dei soggetti Testa-Liscia da parte della C.O.M.) grazie alla strenua azione del nostro Club è stato riconosciuto dalla C.O.M. la separazione delle categorie "Ciuffati" e "Testa liscia" nelle mostre internazionali.

 

La categoria unica dei soggetti ciuffati e testa-liscia comportava, infatti, una penalizzazione di fatto dei soggetti testa-liscia, perpetrando l'eterna sottovalutazione dell'importanza fondamen= tale del partner ideale per ottenere dei buoni soggetti ciuffati.

 

SELEZIONE ORIGINARIA

 

Alcuni affermano che il Padovano sia scaturito dalla selezione di canarini arricciati (Milan-bianco) con canarini inglesi ciuffati (Lancashire, Crest, Norwich). Purtroppo, come la maggior parte degli allevatori di canarini, anche il benemerito Zanovello non divulgò mai i principi di selezione del suo canarino, né tantomeno ne fece menzione nel suo testamento. Secondo alcuni autori la selezione del Padovano seguì il seguente processo: Maschio Lancashire coppy x Milanbianco gigante per introdurre il ciuffo. Da ciò derivò circa il 50% della prole con ciuffo che, però, aveva il difetto,trasmesso dal Lancashire, di presentare il ciuffo solo sulla parte anteriore, allora si pensò di introdurre negli accoppiamenti anche il Crest (altra razza inglese). Presumibilmente gli accoppiamenti che vennero effettuati furono i seguenti: I Meticci ciuffati ottenuti con l'accoppiamento Milan-bianco x Lancashire vennero accoppiati con Crest bred, mentre Crest (ciuffati) con i Meticci senza ciuffo. Inizialmente vennero selezionati i più bei soggetti bianchi con ciuffo ardesia e, in alcuni casi, anche le punte delle ali dello stesso colore. In questi soggetti anche il canarino senza ciuffo aveva la stessa caratteristica della testa color ardesia. I primi anni di divulgazione di questa razza furono molto difficili in quanto, non essendo stato riconosciuto il "Padovano testa liscia" (ed essendo quindi di scarso valore commerciale), venne ritenuto come partner ideale per il Padovano ciuffato il Milan-bianco (più richiesto) con grave rischio per il fissaggio delle caratteristiche proprie della razza. Alcuni vecchi allevatori asseriscono che nella selezione del Padovano fu utilizzato anche il canarino "Picard", ma al momento non conosciamo nessun autore che confermi osmentisca tali accoppiamenti. I Picard (originari della Picardia: regione francese ai confini dell'Olanda dove vennero selezionati) erano dei Parigini con piumaggio molto più scarno, grezzi, robusti, vivaci, eretti. Erano canarini rustici tanto da allevare tranquillamente la prole e vennero usati per rinfor-zare alcuni ceppi di Parigini e chissà forse anche i Padovani. Purtroppo anche questo canarino (senza protezione) venne trascurato e lentamente scomparve (in Italia ciò avvenne verso il 1960).

 

RICREARE IL PADOVANO

 

Alcuni autori ritengono che ricreare il Padovano sia, almeno dal punto di vista teorico, abbastanza semplice in quanto si parte dal privilegio che si conosce bene ciò che si vuole ottenere.

 

In effetti per i creatori della razza deve essere stato estremamente laborioso realizzare un così bel canarino senza avere un punto di arrivo preciso come lo è per noi che pos-siamo disporre di uno standard preciso. Purtroppo, però, non possiamo più utilizzare il Milan-bianco e, nonostante la Genetica abbia fatto enormi passi, questa non è ancora sufficientemente divulgata presso gli allevatori di canarini.

 

Secondo il Prof. De Baseggio per ricreare ex-novo il Padovano si può accoppiare un Parigino (di seconda o terza scelta: non eccessivamente arricciato e non inferiore a 18 cm) a dei meticci ciuffati nati dall'accoppiamento tra Crest e Yorkshire. Tali meticci dovrebbero avere la posizione eretta dello Yorkshire ed il ciuffo del Crest.

 

Lo scopo di introdurre a monte della selezione lo Yorkshire è quello di impostare princi= palmente la posizione eretta del canarino. Caratteristica fondamentale del Padovano. Onde evitare, poi, che i soggetti siano di dimensioni ridotte, si dovrà scegliere i Crest il più possibile lunghi, con piumaggio folto e, fondamentale, con ciuffo perfetto, con piume di gallo e con portamento il più eretto possibile. Gli York da scegliere devono essere brinati, con piumaggio lungo e folto, anche se scomposto, con taglia di circa 18 cm., robusto, con testa grande e provvista di sopraccigli.

 

I meticci realizzati tra York e Crest devono essere di grande taglia, portamento eretto e soprattutto ciuffo perfetto. I meticci ottenuti dalla selezione precedente per Parigino dovranno subire ulteriori selezioni fino ad arrivare alle caratteristiche dello standard del Padovano. (Attenzione alle arricciature improprie della testa e collo derivanti dal Parigino). L'introduzione dell'Arricciato del Nord nella selezione può favorire la creazione dello stacco addominale proprio del Padovano. Sempre secondo lo stesso autore, le piume del ciuffo devono essere sottili, lunghe e flessibili (a differenza di quelle del Crest larghe ed abbondanti), con una centratura perfetta al vertice del capo. Anteriormente le piume devono coprire gli occhi e posteriormente devono raccordarsi con quelle del collo senza creare discontinuità (e senza arricciature improprie come ad esempio i famosi "corni").

 

Sia nei soggetti a testa liscia che in quelli ciuffati, la testa deve essere ben rotonda grossa e larga. Devono essere, quindi, evitate le teste piatte e appuntite verso il becco. Sorge ora l'annoso problema dell'importanza che riveste nella selezione il soggetto con testa liscia. Inizialmente,addirittura tale soggetto non fu nemmeno riconosciuto, come se fosse possibile creare dei soggetti ciuffati senza l'insostituibile ruolo dei "testa liscia".

 

E' fondamentale, per-tanto, poter disporre di ottimi soggetti a testa liscia se si vuole che la selezione migliori o quantomeno non peggiori. La testa del "Testa liscia" deve essere grande, con piumaggio lungo e folto, con sopraccigli evidenti e tanto marcati da coprire in parte l'occhio facendolo sembrare più piccolo del reale.

 

Sia la testa che il collo devono essere privi di qualsiasi arricciatura impropria. In particolare devono essere praticamente assenti le famose "crestine" presenti nella regione delle tempie e che, nella prole, tendono a sollevare il ciuffo nella parte posteriore o a creare quegli antiestetici "corni" che si vedono in alcuni soggetti.

Questa a lato è la bozza di proposta di un socio del club fatta al fine di gettare le basi per creare anche per l'arricciato padovano una scheda di giudizio "personalizzata". 

Il tempo sarà giudice, sicuramente troverete nel sito gli eventuali futuri sviluppi su questa idea.

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now